BOX JELLYFISH


Sabaudia, 17 novembre ’09

Dando un occhiata agli accessi su questo blog,
ho notato con stupore che molte persone sono alla ricerca di informazioni & foto
sulla “Cubomedusa” altresì conosciuta con il nome di “Vespa di Mare”.

Il tutto grazie ad una foto di un esemplare custodito in un barattolo sotto “Formaldeide”
(peraltro di qualità decisamente scarsa), e qualche accenno su un post relativo ad un escursione
sul Daintree River nella località di Cape Tribulation a Nord Est dell’Australia.

cubo-medusa-daintree-river
Cubo-Medusa – Daintree River ’08

Questo “simpatico” animaletto nella sua variante che prende il nome di “Chironex fleckeri”
è presente in gran numero nelle acque tropicali del Queensland.

Ogni anno si verificano molti attacchi ai bagnanti con purtroppo anche decine di casi mortali.

Sulle spiagge più frequentate si possono trovare delle bottigliette di aceto che hanno
lo scopo di lenire il dolore delle punture, in attesa della somministrazione dell’antidoto.

Inoltre è facile trovare in acqua, zone delimitate da reti per la prevenzione degli attacchi
ai bagnanti, in tutte le altre è consigliabile indossare una “Stinger Suite”,
una muta integrale per prevenire il contatto con i velenosissimi tentacoli della “Box Jellyfish”.

Se avete intenzione di farvi una vacanza da quelle parti quindi la prudenza è d’obbligo.

P.S. Cosa che ovviamente non ho avuto io, fortunatamente senza conseguenze …